Open Taxation

dal consenso al tributo all’imposizione partecipata? 

In occasione del festival Smart Cityness, un Seminario + Workshop sulle potenzialità dirompenti degli opendata rispetto alle modalità di esercizio della potestà impositiva.

Cagliari – 4 ottobre 2015

Vai allo speciale

Carta degli Aiuti di Stato Regionali

AiutidiStato.org in collaborazione con la Startup innovativa Nordai Srl presenta un progetto scientifico innovativo di trasposizione in OpenGeoData dei contenuti relativi alla Decisione della Commissione Europea che ha approvato la “Carta degli Aiuti di Stato a finalità regionale” per il periodo 2014-2020.

Vai allo speciale

Riusiamo gli OpenData per riusare l'Italia

Un inedito mash-up, che sovrappone alla mappa degli aiuti di Stato Regionali 2014-2020 per la Sardegna, i punti di interesse relativi agli edifici abbandonati di Cagliari.

Vai alla mappa

IPbox - Impatto e Opportunità

La Fondazione ItaliaCamp con la collaborazione dello Studio Legale Tributario Fantozzi & Associati organizza il primo Advocacy Meeting per discutere il nuovo regime dell’Intellectual Property Box. Ci saremo anche noi.
Roma – 13 aprile 2015

Vai allo speciale

Gli ultimi articoli

Perchè questo sito

L’idea del sito nasce dalla volontà di realizzare e condividere un archivio organizzato del diritto di fonte normativa e giurisprudenziale e dei commenti degli studiosi e appassionati in materia di aiuti. 

Il sito ha una natura molteplice, è un archivio ragionato di materiale scritto o audiovisivo, un incubatore di articoli scientifici che potranno poi essere sviluppati nelle riviste tradizionali e, soprattutto, un luogo di confronto e dibattito in materia di aiuti di Stato

Dalla recente collaborazione con la startup innovativa Nordai Srl aiutidistato.org si è arricchito di una innovativa sezione mappe, nella quale attraverso mappe interattive si cerca di rendere maggiormente accessibili le fonti e di rendere visualmente comprensibili anche ai non addetti ai lavori concetti giuridicamente complessi.

Gli elementi inidicizzati ed archiviati sono normalmente accompagnati da un commento critico di dimensione variabile, che può essere lo scheletro di un futuro articolo da sviluppare in una rivista scientifica, o anche l’abstract di un articolo già pubblicato cui in tal modo può essere data maggiore visibilità.

Il sito può, infatti, fornire anche una finestra esterna per i risultati delle riflessioni più approfondite, che attraverso lo stesso possono essere rese pubbliche o trovare diffusione presso una platea più ampia di quella tradizionale.

AiutidiStato.org vuole proporsi quale piattaforma aperta a disposizione di chi -nei diversi settori- si occupa per lavoro o per interesse personale di aiuti di Stato. Un luogo nel quale la riflessione scientifica possa incontrare quella istituzionale, comunitaria e nazionale, e quella degli operatori professionali.

 

Attraverso l’interscambio culturale vogliamo contribuire alla qualità del lavoro delle istituzioni stesse attraverso la riduzione degli attriti nei rapporti tra gli operatori istituzionali (Comunitari, nazionali e locali), e tra questi e il mondo delle imprese e delle professioni.

AiutidiStato.org nasce nel 2008, nell’ambito del lavoro svolto nel corso del dottorato di ricerca presso la SEAST dell’Università di Bologna dal fondatore del sito, il quale in cerca di un modo organizzato per archiviare il materiale raccolto per la sua tesi dottorale decide di farsi aiutare i suoi amici d’infanzia a farlo attraverso un sito, invece che limitarsi a creare delle cartelle sul computer.

Resosi conto della potenzialità del sistema, ed essendo nel frattempo rimasto affascinato dalla filosofia “open”, il creatore del sito decide di farne una piattaforma aperta, a disposizione di chiunque (istituzioni, università, soggetti privati, singoli individui) fosse interessato alla materia degli aiuti di Stato per fini professionali o di ricerca e avesse materiale da valorizzare, rilanciare, indicizzare o anche solo ricercare, iniziando a promuovere l’idea con alcuni amici con i quali sapeva di condividere la passione per la materia.

Fast-forward quasi 7 anni dopo, il progetto cresce per forza propria senza essere stato nemmeno mai ufficialmente presentato dal creatore e dai primi entusiasti pionieri e raggiunge quasi 2000 visitatori unici mensili.

Nel frattempo quegli amici di infanzia hanno creato una startup innovativa che si occupa di informazione geografica e la nuova versione di nuovo aiutidiStato.org diventa strumento attraverso il quali dimostrare come le mappe interattive possono diventare strumento comunicativo anche in un settore come quello del diritto tradizionalmente ostile alle innovazioni.


Sei interessato agli aiuti di Stato o hai del materiale interessante da segnalarci?

Contattaci

Avviso

Fino alla completa migrazione, l’archivio storico degli articoli sarà accessibile sul vecchio portale su:

old.aiutidistato.org